La morale al tempo della bioetica

16,80 14,28


Una difesa dell’autonomia di scelta
Questo libro propone una difesa della centralità dell’autonomia decisionale dei pazienti nelle questioni bioetiche di fine vita.

Disponibile

NameRangeDiscount
Sonto 15% acquisto online1 - 515 %
COD: 9788860874795 Categoria:

Description

Questo libro propone una difesa della centralità dell’autonomia decisionale dei pazienti nelle questioni bioetiche di fine vita. L’idea di fondo da cui l’argomentazione prende le mosse è che i nostri schemi di riflessione morale vengono oggi rimessi in discussione e sollecitati a ridefinire i propri presupposti dalla novità dei problemi bioetici. In particolare, concentrandosi sulle questioni di fine vita quali l’eutanasia, l’interruzione delle terapie, la sedazione terminale, il libro evidenzia la necessità di una riflessione teorica, prima ancora che pratica, su domande quali: cosa significa valutare moralmente una certa scelta? Quali individui possono dirsi coinvolti in una decisione e hanno voce in capitolo nella valutazione etica? Cosa significano, e quale valore morale hanno, le distinzioni fra uccidere e lasciar morire o fra uccidere intenzionalmente qualcuno e provocarne la morte in modo non intenzionale? Nel suo continuo rimando tra riflessione teorica e riflessione pratica, il libro non rinuncia a trarre tutte le conseguenze dell’argomentazione proposta, giungendo a sostenere apertamente la liceità morale dell’eutanasia attiva volontaria._x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso0.3 g
ISBN

9788860874795

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

150

Autore

Giubilini, A.