18,00 15,30


Racconti della rivoluzione nel Nord del Messico
Nella letteratura della rivoluzione messicana si nota un forte predominio maschile; Nellie Campobello è la prima e una delle poche che vive la rivoluzione nel nord del paese, dove era nato e comandava Pancho Villa.

Disponibile

NameRangeDiscount
Sonto 15% acquisto online1 - 515 %
COD: 9788860873392 Categoria:

Description

A cura di Giovanna MinardiNella letteratura della rivoluzione messicana si nota un forte predominio maschile; Nellie Campobello è la prima e una delle poche che vive la rivoluzione nel nord del paese, dove era nato e comandava Pancho Villa, e che scrive in un momento non molto lontano da quello dei fatti narrati in un ambiente in cui i perdenti, i rivoluzionari villisti, non sono ben visti. Il tema della rivoluzione la appassionava, soprattutto il periodo tra il 1916 e il 1920 nello stato di Chihuahua, uno dei periodi più oscuri di tutto il processo rivoluzionario. Cartucho è composto da vari quadri, uniti ra di loro dal leitmotiv della morte, e che ci presentano in buona parte semplici soldati, villisti e carranzisti, che vivono o passano da Parral, il paese dove abita la narratrice. Diversamente dagli altri testi sulla rivoluzione, il personaggio centrale – una bambina – non ha una posizione critica, non disprezza, non inorridisce davanti ai comportamenti degli uomini della rivoluzione. Lei osserva, ama, si affeziona, e soprattutto gioca, gioca con tutti come se fossero dei burattini che il destino e le circostanze storiche le hanno messo davanti agli occhi. Nellie Campobello narra l’orrore attraverso l’esplorazione di un registro estetico, quasi plastico, prossimo alla danza, in cui è assente lo sguardo morale e in cui s’inventa una dimensione ludica dei fatti narrati, creando così un nuovo stile all’interno della letteratura messicana, e latinoamericana in generale._x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso0.3 g
ISBN

9788860873392

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

156

Autore

Campobello, N.