Galatei

22,50 19,13


Buone maniere e cultura borghese nell’Italia dell’Ottocento
Nel corso dell’Ottocento furono pubblicati in Italia oltre 400 galatei, un fenomeno a torto trascurato dalla storiografia italiana. In quest’opera Luisa Tasca analizza il corpus di fonti secondo le prospettive più varie, collocando i galatei…

Disponibile

NameRangeDiscount
Sonto 15% acquisto online1 - 515 %
COD: 8871668340 Categoria:

Description

Nel corso dell’Ottocento furono pubblicati in Italia oltre 400 galatei, un fenomeno a torto trascurato dalla storiografia italiana. In quest’opera Luisa Tasca analizza il corpus di fonti secondo le prospettive più varie, collocando i galatei nel panorama editoriale del tempo, studiando la loro distribuzione territoriale, la tipologia, le strutture linguistiche, le tecniche argomentative adottate, i destinatari, gli autori. A partire da una rilettura del Nuovo Galateo di Melchiorre Gioia, il libro illustra il dibattito sull’incivilimento che coinvolse alcuni tra i più grandi scrittori del tempo – da Condorcet, a Leopardi, a Rosmini – e offre una riflessione sui temi della sociabilità, della sfera pubblica e della formazione dell’unità nazionale. Si rimette in discussione l’apparente omogeneità del processo di civilizzazione di Norbert Elias per ampliarlo con rimandi alla costruzione del mondo borghese e alle sue specifiche fratture e tensioni interne, ai suoi tempi e ritmi non sempre lineari. Ne risulta un’opera originale che mette in luce i conflitti tra sistemi normativi e progetti educativi diversi, tra le virtù sociali della sincerità e della dissimulazione, della domesticità e della mondanità, del consumo e del risparmio: vi si trova la tortuosa formazione della borghesia italiana nel corso dell’Ottocento, tra conservatorismo cattolico e paternalismo liberale, lo sviluppo contradditorio di una società alla ricerca di un ordine interno.

Dettagli libro

Peso0.3 g
ISBN

8871668340

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

234

Autore

Tasca, L.