Islam sì, Islam no

12,50 10,63


Le colpe dei musulmani e le nostre
Fra i maggiori conoscitori delle vicende mediorientali, che segue da un quarto di secolo come inviato speciale del «Corriere della Sera», Antonio Ferrari ci propone un volume che è come una sonda piantata nel cuore dei dieci Paesi musulmani più esposti.

Disponibile

NameRangeDiscount
Sonto 15% acquisto online1 - 515 %
COD: 8871669878 Categoria:

Description

Fra i maggiori conoscitori delle vicende mediorientali, che segue da un quarto di secolo come inviato speciale del «Corriere della Sera»,Antonio Ferrarici propone un volume che è come una sonda piantata nel cuore dei dieci Paesi musulmani più esposti: vittime e complici del loro destino. Si raccontano (con molti particolari inediti) i tentativi di annientare la famiglia reale giordana; le pericolose sbandate della società palestinese; le tentazioni dinastiche dell’Egitto; le manovre di una Siria isolata; le fragilità del Libano; il disastro dell’Iraq; la minaccia iraniana; i segreti dell’Arabia Saudita; la scommessa europea degli islamici turchi; l’ambigua posizione del Pakistan; i retroscena degli attentati contro il presidente-dittatore Pervez Musharraf e così via.Un’analisi che porta l’autore a conclusioni ben precise. Il terrorismo islamico che spaventa il mondo ha un nemico su tutti: l’Islam. E un obiettivo prioritario: abbattere con la violenza i regimi moderati. La democrazia, che si vorrebbe innestare nell’Islam, rischia di favorire gli estremisti. Anzi, li ha già favoriti.

Dettagli libro

Peso0.3 g
ISBN

8871669878

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

144

Autore

Ferrari, A.