LINGUA NOSTRA

La rivista, varata nel 1939 da Migliorini e Devoto, fu la prima dedicata in modo specifico alla storia e alla descrizione dell’italiano ed ebbe fin dall’inizio un ruolo decisivo nel determinare un più profondo interesse per i fatti di lingua e nel far crescere, in un momento storico non facile, una più libera e matura consapevolezza linguistica. «Lingua nostra», infatti, seppur condotta con criteri scientifici, era rivolta al largo pubblico e accoglieva contributi di studiosi affermati ma anche di tecnici, insegnanti e letterati che a vario titolo si fossero occupati di lingua.

Oggi «Lingua nostra», col medesimo spirito di apertura e di libero confronto d’idee, è una fra le riviste scientifiche di punta in un settore che in Europa ha raggiunto ormai una trentina di testate. In particolare, per ciò che concerne il versante storico-filologico, vi si trattano momenti significativi della storia della lingua e i più svariati problemi di grammatica storica, etimologia, lessicologia, semantica storica, onomastica,  toponomastica; vi trovano spazio anche argomenti d’interesse retorico-stilistico o metrico, aspetti della “questione della lingua" e del pensiero linguistico, come lavori di più spiccato interesse filologico. Per quanto riguarda il versante descrittivo, «Lingua nostra» affronta le tante questioni legate all’italiano di oggi, nei suoi diversi impieghi nella società e nelle varietà regionali, nei suoi rapporti coi dialetti, i linguaggi tecnico-scientifici, le lingue straniere; numerosi gli studi su neologismi, forestierismi, dialettalismi,  terminologie tecniche; costante attenzione è dedicata alla diffusione dell’italiano all’estero. Sul versante della didattica, la rivista pubblica lavori che trattano della norma linguistica e dell’insegnamento dell’italiano, delle questioni legate alla sua diffusione attraverso i mezzi di comunicazione di massa; non mancano studi sull’insegnamento dell’italiano come seconda lingua e sull’insegnamento all’estero, come lavori di carattere contrastivo o dedicati alla traduzione.

Direzione
Andrea Dardi, Massimo Fanfani
COMITATO SCIENTIFICO
Paolo Bongrani (Parma), Hermann Haller (New York), Fabio Marri (Bologna), Max Pfìster (Saarbriicken), Wolfgang Schweickard (Saarbriicken)

Numeri arretrati

Lingua n. n. 1-2/2000

“Volume LXIFascicolo 1-2. Marzo-giugno 2000
R. TesiPer la storia del termine “barbarismo”A. GirardiIl lessico del primo “Canzoniere” sabianoAncora su “Carro Bestiame”G. BriantiDiacronia delle parafrasi aspettuali dell’italiano. Il caso di “stare” + gerundio, “andare” e “venire” + gerundio (I)Libri ed articoli"

Lingua n. n. 3-4/2000

“Volume LXIFascicolo 3-4. Settembre-dicembre 2000
S. BozzolaCostrutti nominali e appositivi nella prosa di Daniello BatoliJ. ChircopIl lessico italiano nella lingua della giustizia a MaltaF. RainerDare il certo/l’incertoSciaraG. BriantiDiacronia delle parafrasi aspettuali dell’italiano. Il caso di “stare” + gerundio, “andare” e “venire” + gerundio (II)Tosc. Fico dottato

Lingua n. 1-2/2001

“Volume LXIIFascicolo 1-2. Marzo-giugno 2001
P. D’Achille Tre ideofoni operistici d’origine franceseG. Frenguelli’Senza che’ nella prosa italiana dalle origini ai giorni nostriUn vento asciugacapelli alla radioF. RainerL’origine di ‘alco(o)lismo’M. FanfaniSul «Nuovo etimologico»R. FabbriSchede per il manzonismo di CarducciTarantismo
Libri ed articoli"

Lingua n. 3-4/2001

“Volume LXIIFascicolo 3-4. Settembre-dicembre 2001
G.PetroliniDue noterelle folenghianeA. ZangrandiLa formazione della parola in alcune romanzi storici italiani (1827-1838)R. MicheliniLa sintassi simbolista di Sergio CorazziniM. FanfaniIl plurale dell’ “Euro”I.Korzen Anafore e relazioni anaforiche. Un approccio pragmatico-cognitivo
Libri ed articoli"

Lingua n. 1-2/2002

“Volume LXIIIFascicolo 1-2. Marzo-giugno 2002
A. FabriziTra le discussioni sulla lingua nel secondo settecento (I)A. NocentiniLa locuzione aretina “l’ho visto a l’azzo” (con una nota sul fico dottato)G. Marrani“Trassinar minciabbi” Accetamenti sulla tenzone Pippo Sacchetti- Gino RinucciniElettorato, RassegnaL. RenziLa scrittura dell’italiano (A proposito di un libro di A. Batoli Langeli)M. FantucciFrancesismi recenti nella politica italianaAncora “due euro” e “due cent”Libri ed articoli"

Lingua n. 3-4/2002

“Volume LXIIIFascicolo 3-4. Settembre-dicembre 2002
M. LoporcaroL’etimologia di “scugnizzo”: un problema di motivazione semanticaA. FabriziTra le discussioni sulla lingua nel secondo Settecento (II)F. RainerNota storico-etimologica su “arbitraggio” ‘speculazione sui cambi’ D. PucciniSul titolo del «Trecentonovelle»R. StefaniniSu alcuni idronimi tosco-romagnoli (Santerno, Diaterna; Savio, Sieve, Sàvena, Senio)L. TomasinL’“eculeo” di Mattia PascalP. D’Achille“Rimmel” e “mascara”M. ArcangeliSe quella dei quotidiani italiani è una lingua. Con esercizi di riscritturaBadante e ausiliaria. Doppia presenzaLibri ed articoli"

Lingua n. 1-2/2003

“Volume LXIVFascicolo 1-2. Marzo-giugno 2003
R. Melis“Una babelica natura” Sidney Sonnino, Emilia Peruzzi e il problema della lingua a Firenze dopo l’unitàTracazi. Acetilene. EditingG. PetroliniLe castagne lesse sono lesseM. FantuzziTra francese e italiano sulle strade del Tour the FranceBustarella
Libri ed articoli"

Lingua n. 3-4/2003

“Volume LXIVFascicolo 3-4. Settembre-dicembre 2003
T. Poggi SalaniTornando sulla dialettica del PascoliS. FornaraNuova e antica fortuna delle “Regole grammaticali della “volgar lingua” di FortunioG. FagginDa “Stilleven” a “natura morta” (con una Postilla di A. Dardi)A. RicciSu alcuni allotropi in diacronia nella prosa leopardianaS. TelveTre prime attestazioni nei libretti d’operaCronache degli anglismi: indossare/to wearR. VelandIl costrutto “salvo + infinito” come espressione pseudofinale dell’italiano contemporaneoL. Caratti di ValfreiNuove denominazioni delle persone coinvolte nei diversi tipi di “famiglie”Cospirazione/congiura del silenzio
Libri ed articoli"

Lingua n. 1-2/2004

“Volume LXVFascicolo 1-2. Marzo-giugno 2004
T. Poggi SalaniRicordo di Gabriella GiacomelliW. SchweickardLadino anaunico ciamfurlon / kunferlonF. PiernoUna retrodatazione di «toscanismo» e appunti su una «questione della lingua» nella Ginevra di CalvinoS. TelveLa lingua dei libretti di Arrigo Boito fra tradizione e innovazione (I)Un neologismo semantico. CinquantinoM. FantuzziEspressioni idiomatiche italiane e influssi francesiA. ZamboniGruzzoloM. BastiaensenDove cresce l’aturfo
Libri ed articoli"

Lingua n. 3-4/2004

“Volume LXVFascicolo 3-4. Settembre-dicembre 2004
I. Maffia ScariatiSer Pepo, ser Brunetto e magister Boncompagnus: il testo travestitoCh. Coluccia«Cosa fatta capo ha». Origine e storia di una locuzioneA. NocentiniDerivati nominali da participi passati forti: «lesto», «fretta», «brutto»A. LeoneIl fine deviato ossia la proposizione finale assurdaI vent’anni del GAVI. Mina vaganteR. FergusonPer la storia di «brufolo»S. TelveLa lingua dei libretti di Arrigo Boito fra tradizione e innovazione (II)L. MattAncora sul titolo del «Trecentonovelle»M. RomanelliLetti, treni e critica testuale (con una postilla)La ricaduta di fall-out
Libri ed articoli"

ABBONAMENTI 2019

Privati

CARTA
85,00/anno
CARTA+WEB
105,00/anno

Istituzioni

CARTA
105,00/anno
CARTA+WEB
125,00/anno