Gianfranco Luzzetti
  1 risultati

Gianfranco Luzzetti nasce a Giuncarico, piccolo paese nel cuore della Maremma toscana, nel 1932. Dopo essersi trasferito a Grosseto, città di origine dei suoi genitori, si stabilisce prima a Roma, dove prosegue gli studi ed entra in contatto con il mondo dell’arte, e poi a Milano per terminare il servizio militare. Dopo aver aperto un piccolo negozio di arti decorative in via Morone a Milano, Luzzetti si dedica ai dipinti e alle sculture antiche – diventando egli stesso un appassionato e competente collezionista – e sposta l'attività commerciale nel luogo più prestigioso della città: via Montenapoleone. Da questo momento le relazioni dell’antiquario con i direttori dei maggiori musei del mondo si intrecciano con quelle degli intellettuali più celebri dell'epoca. Organizza grandi mostre in tutta Italia (da Palazzo Grassi a Venezia al Palazzo Reale di Milano) e nei primi anni ottanta, ormai conosciuto a livello internazionale, si trasferisce a Firenze nel duecentesco Palazzo di Via Borgo San Jacopo, che rappresenta la sede della sua nuova galleria e la personale “casa–museo” dove allestire una importantissima collezione d'arte privata. Nel capoluogo toscano, dove tuttora risiede, contribuisce al rinnovamento della Biennale Mostra Mercato di Palazzo Strozzi e alla riscoperta e rivalutazione, insieme ad importanti storici dell’arte –  tra cui Piero Bigongiari e Mina Gregori – del cosiddetto “Seicento Fiorentino”. Dopo la recente chiusura della galleria, Luzzetti si dedica all'attività editoriale pubblicando prestigiose monografie (da menzionare quella dedicata a Furini curata dal Prof.vCantelli) e a un ambizioso progetto di valorizzazione dell’arte e mecenatismo che coinvolge la sua città d’origine, Grosseto.