Eredità cartesiane nella cultura britannica

30,0028,50



Il volume affronta la diffusione del cartesianismo nel pensiero britannico dal Seicento all’Ottocento esplorando un vasto spettro di temi e aprendo prospettive di ricerca innovative con indagini specialistiche molto approfondite.

Disponibile

COD: 9788860874726 Categoria:

Description

A cura di Paola Dessì e Brunello LottiIl volume affronta la diffusione del cartesianismo nel pensiero britannico dal Seicento all’Ottocento esplorando un vasto spettro di temi e aprendo prospettive di ricerca innovative con indagini specialistiche molto approfondite. In particolare vengono indagati i rapporti tra il metodo cartesiano e i progetti di riforma del sapere di ispirazione comeniana, il confronto di Locke con Descartes e con Malebranche sui temi dell’innatismo e della visione in Dio, i concetti di mente e coscienza fra Descartes e Reid, il confronto di Newton con Descartes sulla teoria della luce. Completa la raccolta di studi una bibliografia sulle opere di Descartes pubblicate in Inghilterra nei secoli XVII e XVIII. Indagando come le singole opere o i molteplici temi del pensiero di Descartes siano stati accolti e riletti nei diversi autori e in contesti scientifici e culturali specifici, il convegno ha potuto mostrare come i temi cardinali del pensiero cartesiano, dalla metafisica, alla filosofia della natura, alla teoria della conoscenza, all’etica, siano stati centrali nella cultura filosofica britannica dal Seicento all’Ottocento._x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860874726

Numero della collana

24

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

290