L’iperbole del dubbio

Lo scetticismo cartesiano nella filosofia inglese tra Sei e Settecento

35,0033,25


Lo scetticismo cartesiano nella filosofia inglese tra Sei e Settecento
Il volume ricostruisce le discussioni sul dubbio iperbolico di Descartes nel pensiero britannico a partire dalle Terze Obiezioni di Hobbes fino alla Ricerca sull’intelletto umano di Hume.

Disponibile

COD: 9788860873866 Categoria:

Description

Il volume ricostruisce le discussioni sul dubbio iperbolico di Descartes nel pensiero britannico a partire dalle Terze Obiezioni di Hobbes fino alla Ricerca sull’intelletto umano di Hume. La monografia documenta le reazioni alla scepsi cartesiana di una lunga serie di autori. Lo scopo è stata la messa a fuoco delle questioni concettuali delineatesi attorno al tentativo cartesiano di eliminazione dello scetticismo estremo e di fondazione della certezza scientifica, questioni che riguardano per lo più il nesso tra teoria della conoscenza e metafisica, ma che coinvolgono anche aspetti teologici come la discussione sulla veracità divina e sul rapporto tra ragione umana e intelletto divino. Lo studio di Lotti non ha precedenti nel mettere a fuoco le variegate reazioni del pensiero inglese nel corso di più di un secolo dinanzi alla possibilità del dubbio radicale e alla esigenza di confutarlo o di neutralizzarlo o di eluderlo, per garantirsi forme più o meno forti di certezza e di affidabilità cognitiva._x000D_

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860873866

Numero della collana

20

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

XVI+380

Autore

Lotti, B.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile