Religione e Umanesimo nel primo Rinascimento

Da Petrarca ad Alberti

35,0033,25


Da Petrarca ad Alberti
Nato con Petrarca, l’umanesimo segnò l’avvento nella storia della cultura europea di un nuovo senso della soggettività libera e cosciente.

Disponibile

COD: 9788860875334 Categoria:

Description

Nato con Petrarca, l’umanesimo segnò l’avvento nella storia della cultura europea di un nuovo senso della soggettività libera e cosciente. L’Io umanistico si alimentò di un vivace sentimento religioso e collegò la propria inquietudine al desiderio di vedere rinnovato il volto di un cristianesimo storico avvertito come consunto, bisognoso di rigenerazione Conquiste d’avanguardia come la filologia, il criticismo e il recupero delle antiche filosofie si volsero contro il conservatorismo della Chiesa costituita, che venne bersagliato con le armi dell’ironia, del moralismo, del ragionamento dialogico in opposizione al dogmatismo della Scolastica. In apparenza, l’attacco sferrato dagli umanisti risultò affine al preesistente filone dell’anticlericalismo satirico. In realtà, propugnando la necessità di strappare la vita dell’intelletto alla sudditanza alla sfera del sacro, l’avanguardia umanistica si affermò come il primo movimento di natura laica nella storia d’Europa. Un fermento che giocò un ruolo decisivo nel promuovere la nascita della modernità come pluralismo delle proposte veritative che si offrono al libero esame del soggetto giudicante, senza ipoteche imposte da un’autorità dominante – in questo caso, quella della Chiesa._x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860875334

Numero della collana

53

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

526 (ristampa 2014)

Autore

Pellegrini, M.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile