Bestie

14,0013,30



Fin dall’inizio di Bestie Tozzi invoca la libertà, la dolcezza, il ricongiungimento. Gli sguardi di un’anima già avvertita e definita «piena di occhi chiusi» (Barche capovolte) si indirizzano preferenzialmente verso scenari normalizzati, specie campestri.

Disponibile

COD: 9788860874474 Categoria:

Description

A cura di Marco MarchiFin dall’inizio di Bestie Tozzi invoca la libertà, la dolcezza, il ricongiungimento. Gli sguardi di un’anima già avvertita e definita «piena di occhi chiusi» (Barche capovolte) si indirizzano preferenzialmente verso scenari normalizzati, specie campestri; ognuna delle bestie qui doviziosamente chiamate a raccolta sarà, secondo l’associazionismo jamesiano, il segno materializzato di un proprio disagio e di una propria conoscenza: una sorta di dislocazione rintracciata di quel che di non saputo l’io porta con sé, del suo inquietante impasto di «buca di scorpioni» e «nido di usignoli», di «bisbigli» e «code paurose». All’insegna di modi di essere, il dentro e il fuori an ano demarcazioni di territorio: tutto sarà estasi o incubo. A dare consistenza al fantasma animalesco che come un appuntamento inevitabile e strutturante attende il lettore è ciò che Luigi Baldacci ha chiamato il «realismo del profondo» di Tozzi, l’espressionismo integrale di una scrittura ai vertici del Novecento._x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860874474

Numero della collana

29

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

98

Autore

Tozzi, F.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile