Racconti

18,0017,10



Questa prima antologia italiana dedicata all’opera narrativa di Josefina Plá offre al lettore uno spaccato significativo, e talvolta sconvolgente, della società paraguaiana del ’900.

Disponibile

COD: 9788860876799 Categoria:

Description

Introduzione di Lucia Lazzerini e Francesca Di MeglioAnnotazioni linguistiche, traduzione, note e glossario a cura di Francesca Di Meglio_x000D_
Questa prima antologia italiana dedicata all’opera narrativa di Josefina Plá offre al lettore uno spaccato significativo, e talvolta sconvolgente, della società paraguaiana del ’900. Ne emerge un conflitto irrisolto tra culture e lingue diverse – dominante/spagnola e dominata/guaranì – che l’autrice “straniera” osserva con profonda partecipazione emotiva alla vita degli ultimi, quei meticci al cui idioma spesso si apre il castigliano colto dei racconti. Spiccano, tra i personaggi, le donne del popolo: antieroine accomunate da una fatalistica rassegnazione e da un destino immutabile d’obbedienza e di sacrificio. Al loro silenzio, per la prima volta, ha dato voce Josefina Plá.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860876799

Numero della collana

19

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

236

Autore

Plá, J.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile