Altro Novecento

20,0019,00



Le splendide lettere d’amore di Tozzi alla fidanzata e le «cifre del comico e della confessione» dell’immoralista Palazzeschi, la centralità di Ungaretti nel quadro della lirica del Novecento, il poliedrico Malaparte e tanti altri autori.

Disponibile

COD: 8860872510 Categoria:

Description

Le splendide lettere d’amore di Tozzi alla fidanzata e le «cifre del comico e della confessione» dell’immoralista Palazzeschi, la centralità di Ungaretti nel quadro della lirica del Novecento e il poliedrico Malaparte direttore di una rivista di rilievo come «Prospettive»; e ancora la poesia di Luzi e Caproni, Gatto, Sereni e Parronchi, Cattafi e Raboni, ma anche la narrativa di Gianna Manzini e il magistero critico di Luigi Baldacci. Questi e altri ancora – da Carifi a Trinci, dalla Bettarini a Riccarelli – i personaggi di un secolo di letteratura italiana sconfinante nell’oggi che Marco Marchi torna a interrogare. Una nuova serie di «sondaggi» che è un’intensa esperienza di «ascolto»: ascolto di testi in grado di rispondere, al di là delle singole occasioni di confronto, ad un’unica richiesta comunicativa, espressiva e dialogica, in difesa di quei valori che legano da sempre alla parola il destino dell’uomo nel mondo. Una dinamica e propulsiva sinergia scrittura-lettura che torna a farsi colloquio, fiducia in una possibile riqualificazione umana: «Perché leggere, nel nostro tempo – come scriveva Tozzi un secolo fa e come Marchi invita ancora a credere –, è specialmente esistere»._x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

8860872510

Numero della collana

65

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

344

Autore

Marchi, M.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile