La «stanza silenziosa»

Studio sull’epistolario di Leopardi

0,00


Sottotitolo: Studio sull’epistolario di Leopardi
Leggere un epistolario, ha scritto Leopardi diciottenne, vuol dire «penetrare nella stanza silenziosa» del suo autore e «vederlo scrivere familiarmente». Vuol dire, dunque, incontrarlo, grazie a un’appropriazione indebita, un’impertinenza voyeuristica…

Description

Leggere un epistolario, ha scritto Leopardi diciottenne, vuol dire «penetrare nella stanza silenziosa» del suo autore e «vederlo scrivere familiarmente». Vuol dire, dunque, incontrarlo, grazie a un’appropriazione indebita, un’impertinenza voyeuristica, in una sede di scrittura privata, più mossa di quella ufficiale.La «stanza silenziosa» accoglie questa chiave di lettura: non adotta una prospettiva sincronica e tematica, ma segue il filo rosso dell’itinerario umano e stilistico dell’autore, ne indaga l’intreccio tra un uso della pagina epistolare come strumento di autoanalisi e la corrispondenza come mero dovere sociale, tra la rappresentazione di sé e le schermature dell’io. Ne scaturisce un ritratto dell’epistolografo che coglie ed esalta la specificità e il valore artistico di una formidabile scrittura privata.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

8871664892

Numero della collana

15

Autori

Categoria

Collana

Pagine

268

Autore

Diafani, L.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile