Il bianco, il nero, il colore

Cinema dell’Impero Britannico e delle sue ex-colonie (1929-1972)

25,0023,75


Cinema dell’Impero Britannico e delle sue ex-colonie (1929-1972)
Per la prima volta viene ricostruita in un volume specifico la storia del cinema imperiale e post-imperiale anglofono e dei suoi rapporti con la letteratura e con la storia dell’epoca.

Disponibile

COD: 8860871263 Categoria:

Description

Per la prima volta viene ricostruita in un volume specifico la storia del cinema imperiale e post-imperiale anglofono e dei suoi rapporti con la letteratura e con la storia dell’epoca, mettendo a fuoco il tema dell’incontro fra il bianco (occidentale) e il nero (indiano, africano, aborigeno). Negli ultimi decenni dell’Impero Britannico, il cinema mostra l’altra faccia, umanitaria e assistenziale, dell’egemonia bianca (La Grande Pioggia, Narciso Nero, Il Fiume) e vede l’arrivo di grandissimi Maestri (Zoltan Korda, Jean Renoir) che scardinarono la funzione propagandista del cinema imperiale. Nel frattempo nascono i grandi romanzi coloniali, molti dei quali vennero riversati su pellicola: Piangi mio amato paese, Guide, Walkabout. I film vengono analizzati nelle loro estetiche non prive di razzismo e propaganda o, successivamente, di nazionalismi o di una dissacrante critica dell’Occidente, fino a denunciare il neo-imperialismo americano._x000D_
_x000D_
_x000D_

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

8860871263

Numero della collana

68

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

296

Autore

Pajalich, A.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile