Parsifal

0,00


Sottotitolo:
Rappresentato per la prima volta nel luglio 1882, pochi mesi prima della morte, il Parsifal costituisce l’estremo sforzo creativo di Richard Wagner e l’ideale compimento della sua parabola artistica e spirituale. Celebrando la redenzione universale…

Description

Rappresentato per la prima volta nel luglio 1882, pochi mesi prima della morte, il Parsifal costituisce l’estremo sforzo creativo di Richard Wagner e l’ideale compimento della sua parabola artistica e spirituale. Celebrando la redenzione universale attraverso la vicenda del puro folle che riesce a salvare dalla rovina i cavalieri che custodiscono il Sacro Graal, l’opera sigilla infatti tutto l’immenso lavoro wagnenano di reinterpretazione della Kultur germanica, qui indirizzata verso il definitivo approdo cristiano. Sotto la spinta di una fortissima tensione ideale verso la purezza, il Wort-Ton-Drama si trasforma in sacra rappresentazione, quasi in liturgia: non a caso, dal primo debutto sino a non molto tempo addietro, nel teatro-tempio di Bayreuth il pubblico si asteneva dall’applaudire al calar del sipario, come se avesse assistito a una solenne funzione religiosa.Il testo del Parsifal viene qui riproposto nella classica traduzione di Guido Manacorda, che negli anni Venti compì l’impresa, ancora oggi per molti versi insuperata, di volgere in italiano tutti i drammi musicali di Wagner, riuscendo a fondere il rispetto del senso letterale del testo con il mantenimento dei suoi valori poetici. Come negli altri volumi della serie, introduzione, note e commento forniscono tutti gli indispensabili riferimenti storici, letterari e filosofici, offrendo anche una concisa quanto puntuale spiegazione del rapporto tra la musica e i versi.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
Numero della collana

34

ISBN

8871663101

Autori

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

238 (ristampa 2003)

Autore

Wagner, R. W.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile