Cultura tedesca a Firenze

Scrittrici e artiste tra Otto e Novecento

18,0017,10


Scrittrici e artiste tra Otto e Novecento
Accanto a Firenze come culla della bellezza e, come ebbe a dire Burckhardt, per sempre “segnata” dal Rinascimento, altri interessi determinano il rapporto che scrittrici e artiste tedesche hanno avuto con la città e la sua cultura…

Disponibile

COD: 887166874X Categoria:

Description

Accanto a Firenze come culla della bellezza e, come ebbe a dire Burckhardt, per sempre “segnata” dal Rinascimento, altri interessi determinano il rapporto che scrittrici e artiste tedesche hanno avuto con la città e la sua cultura: dall’identificazione con le lotte comunali per l’autonomia politica in Ludmilla Assing, alla frequentazione di una Firenze scientista e positivista in Malwida von Meysenbug, fino al rapporto con l’idea di bellezza che percorre da un lato la scrittura di Isolde Kurz e dall’altro la sofferta ricerca di Käthe Kollwitz.I due luoghi scelti per il convegno “Cultura tedesca a Firenze: scrittrici e artiste tra Otto e Novecento” si fanno sintomatica espressione di questo duplice percorso: il Kunsthistorisches Institut, sede istituzionale di un approccio scientifico e filologico al Rinascimento, fondato prima da Burckhardt e poi da Warburg, e Villa Romana, nella cui atmosfera anticonformista si realizza il passaggio a un sentire che dalla tradizione prende le mosse per realizzarsi sotto nuova forma.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

887166874X

Numero della collana

48

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

288

Recensioni

Nessuna recensione disponibile