I cattolici tra Risorgimento e antirisorgimento

Centocinquant’anni di unità politica italiana

18,0017,10


Centocinquant’anni di unità politica italiana
Le esigenze storiografiche di celebrazione del mito risorgimentale dell’unificazione italiana hanno a lungo impedito di cogliere i coni d’ombra nel nuovo assetto politico-istituzionale centralistico della monarchia sabauda.

Disponibile

COD: 9788860876683 Categoria:

Description

Atti del convegno di studiUniversità Europea di RomaRoma, 28 febbraio 2011_x000D_
Le esigenze storiografiche di celebrazione del mito risorgimentale dell’unificazione italiana hanno a lungo impedito di cogliere i coni d’ombra nel nuovo assetto politico-istituzionale centralistico che la monarchia sabauda diede all’Italia a seguito della proclamazione del Regno nel 1861.Il frazionamento politico-istituzionale dell’Italia viene sancito nel 1815 a seguito di un trattato internazionale – il Congresso di Vienna – che ribadisce l’equilibrio di potere tra le grandi nazioni, Austria, Prussia, Russia, Gran Bretagna e naturalmente la Francia, sotto il segno della convergenza fra Trono e Altare.In questo quadro storico politico va rettamente inquadrata la vicenda italiana, in cui si manifesta una peculiarità del tutto specifica, nelle relazione tra la monarchia dei Savoia e la Chiesa cattolica.Queste tematiche sono affrontate dal presente volume che raccoglie le riflessioni dei relatori al convegno “Centocinquant’anni di unità politica italiana – I cattolici tra Risorgimento e antirisorgimento” promosso dall’Ambito di Storia dell’Università Europea di Roma.La contrapposizione tra Casa Savoia e la Chiesa, di fatto creò un problema oggettivo, impedendo che nella figura del sovrano sabaudo si percepisse naturalmente l’identificazione corale del popolo italiano.L’identificazione dello Stato nella nazione e viceversa avviene, nell’Ottocento, in tutti i Paesi europei tramite il ruolo prevalente delle monarchie che tuttavia sono consapevoli della necessità di coinvolgere nello spazio pubblico politico le istituzioni religiose, pur nelle differenti peculiarità territoriali, storiche e culturali.Una questione che tutte le case regnanti avevano comunque voluto o dovuto affrontare e risolvere, in cui va collocato il percorso difficoltoso di compiuta identificazione della nazione italiana in un sistema politico che attraverso la scelta centralistica operata dai Savoia ha de facto ignorato il variegato sostrato culturale, giuridico e politico di matrice cattolica che ha sempre caratterizzato l’identità nazionale italiana.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860876683

Numero della collana

60

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

194

Autore

Galantini, L.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile