La crisi degli antichi stati italiani (1492-1521)

45,0042,75


Disponibile

COD: 8871666771 Categoria:

Description

Prima parte di un più ampio studio sulla crisi degli Stati italiani nel Cinquecento – nodo storico e storiografico cruciale per comprendere la genesi non solo dell’Italia, ma dell’Europa moderna – questo volume ricostruisce la trama degli eventi di cui fu protagonista la penisola tra l’ultimo scorcio del XV secolo e l’inizio degli anni Venti del secolo seguente, offrendone un quadro articolato ed esaustivo. I molteplici aspetti e significati di questa intensa transizione – la metamorfosi del mito dell’equilibrio politico, l’evoluzione della diplomazia, i mutamenti istituzionali di Repubbliche e principati, le dinamiche sociali delle città e delle campagne, le inquietudini religiose, la riflessione teorico-politica – sono ampiamente sviscerati e connessi tra loro, sullo sfondo del drammatico e condizionante succedersi delle guerre per l’egemonia europea scaturite dai nuovi scenari internazionali.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

8871666771

Autori

Numero della collana

3

Categoria

Collana

Autore

A.,

Aubert

Recensioni

Nessuna recensione disponibile