L’epurazione antifascista all’Accademia dei Lincei

Cronache di una controversa “ricostituzione”

35,0033,25


Sottotitolo: Cronache di una controversa “ricostituzione”
Dopo il fascismo, all’interno delle due Accademie, d’Italia e dei Lincei, Benedetto Croce ed altri esponenti del liberalismo e dell’azionismo italiano, gestiscono un’epurazione tutt’altro che imparziale.

Esaurito

COD: 8860872839 Categoria:

Description

Il volume affronta il conto da saldare all’alta cultura ita_x000D_
_x000D_
liana espressasi durante il fascismo nelle due Accademie, d’Ita_x000D_
_x000D_
lia e dei Lincei. Nei panni dei “contabili”, Benedetto Croce ed altri esponenti del liberalismo e dell’azionismo ita_x000D_
_x000D_
liano, gestiscono un’epurazione tutt’altro che imparziale. Tra incongruenze, contraddizioni e ipocrisie profonde, vengono così pubblicamente condannati alla “radiazione” i massimi rappresentanti della cultura ita_x000D_
_x000D_
liana in ogni campo del sapere: da Santi Romano a Giorgio Pasquali, da Giancarlo Vallauri a Giuseppe Bruni. Il metro di giudizio per far parte dei Lincei è diventato politico; non più aver offerto alla comunità internazionale indiscussi contributi scientifici, ma come ci si è politicamente comportati durante il fascismo. Il nuovo assetto dell’alta cultura ita_x000D_
_x000D_
liana si presenta alla vita del dopoguerra nascondendo quindi deturpazioni e ferite profonde mai prima d’ora conosciute, svelate da un’ampia documentazione inedita che viola la consegna del silenzio politicamente imposta e culturalmente accettata.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
Numero della collana

41

ISBN

8860872839

Autori

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

376

Autore

Simoncelli, P.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile