Mussolini e l’Europa

La politica estera fascista

24,0022,80


La politica estera fascista
Pubblicato nel 1945 con lo pseudonimo di Mario Donosti questo volume è stato il primo tentativo di ricostruzione storica della politica estera del fascismo scritto con un equilibrio che ne ha reso le conclusioni ancora valide a distanza di tanti decenni.

Disponibile

COD: 9788860872500 Categoria:

Description

Pubblicato alla fine del 1945 con lo pseudonimo di Mario Donosti questo volume è stato il primo tentativo di ricostruzione storica della politica estera del fascismo scritto con un equilibrio che ne ha reso le conclusioni ancora valide a distanza di tanti decenni. Particolarmente attenta è l’analisi del periodo_x000D_
_x000D_
1938-1943 , durante il quale l’autore poté seguire direttamente dal Gabinetto del Ministro genesi e svolgimento degli eventi internazionali. Secondo l’autore, la politica estera di Mussolini si giostrò in un’alternanza «di gesti bellicosi e di conati di pace» e si avviò lentamente ma inesorabilmente verso «l’autoincapsulamento» e «l’impotenza diplomatica»: fu la risultante di una profonda contraddizione fra il desiderio mussoliniano di voler svolgere una funzione importante in campo internazionale e lo «spirito antinternazionalista» del fascismo con la sua ripugnanza nei confronti di ogni forma di collaborazione internazionale. Questa politica estera finì per acquistare una connotazione sempre più ideologica, lontana dagli interessi nazionali e proclive a soluzioni conflittuali.

Dettagli libro

Peso 0.3 g
ISBN

9788860872500

Numero della collana

42

Categoria

Collana

Anno Pubblicazione

Pagine

272 (2.a ristampa 2011)

Autore

Luciolli, M.