M. Biondi

Le passioni del Novecento

Riscritture dell'Europa dell'Est nella letteratura tedesca contemporanea

Collana: La Nuova Meridiana, 63
2007, 324 pp.
Temi: Letteratura - studi e testi
ISBN: 9788860870865

Edizione cartacea

  • Brossura € 24,00  € 22,80

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Questo libro racconta in primo luogo come si è giunti ad una rivalutazione sullo spazio letterario negli ambiti di varie discipline e richiama quelle che sono state le principali teorie su di esso che sono affiorate come tracce sparse nel discorso critico durante gli ultimi decenni. Da questa base di partenza teorica, si passa dunque ad affrontare un caso di studio molto particolare nel contesto della riscoperta dello spazio: quello dell’Europa dell’Est, un’area geografica che negli ultimi anni, sotto la spinta delle mutazioni geopolitiche susseguite alla fine della Guerra Fredda, è riaffiorata alla coscienza viva della Germania, dopo essere rimasta sepolta per decenni nei recessi del ricordo. Sono, in particolare, le regioni e le città un tempo tedesche, dal Mar Baltico ai Sudeti, dalla Prussia Orientale alla Slesia, fino alle terre più estreme della Russia, a ritrovare un ruolo da protagonista, con il loro gravido peso di Storia, in una serie di opere letterarie di finzione e non, e ad offrire, attraverso i loro paesaggi, una nuova lettura dei concetti di esodo, Heimat, luogo della memoria e confine.

Autore

Marino Biondi insegna Letteratura italiana nel Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze. Nelle nostre edizioni ha pubblicato i tre volumi Le passioni del Novecento. Scrittori e critici a Firenze (2007), Cronache. Da Dante ai contemporanei e Nuove cronache. Antichi e moderni (2011-2013).