Sinossi

Prefazione di Francesco PerfettiUn esilarante e paradossale racconto di fantapolitica, ispirato da Leo Longanesi e quasi certamente scritto con la sua collaborazione e supervisione. Ha per protagonista Stalin il quale, in occasione del Giubileo del 1950, giunge a Roma in incognito per confessarsi. Personaggi reali del mondo politico, giornalistico e diplomatico del tempo appaiono come co-protagonisti di situazioni divertenti. Un libro tira l’altro”, domenica 6 novembre 2011, Radio 24, recensione di Salvatore Carrubba