Andrea Cortellessa

Libri segreti

Autori-critici nel Novecento italiano

Collana: Saggi, 73
2008, 460 pp.
Temi: Letteratura - studi e testi
ISBN: 9788860872043

Edizione cartacea

  • Brossura € 38,00  € 36,10

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

Edizione digitale

Sinossi

In questo libro Andrea Cortellessa riunisce una prima serie dei suoi numerosi sondaggi in una tradizione aurea e al tempo stesso segreta della prosa italiana novecentesca, quella critica prodotta dagli scrittori in proprio (poeti come Montale, Fortini e Zanzotto, Giuliani e Sanguineti; narratori come Savinio e Landolfi, Gadda e Calvino, Manganelli e Celati): che, oltre a celare spesso in questa produzione apparentemente “minore” e laterale pagine invece cruciali dei loro rispettivi “libri segreti”, hanno di pari passo offerto capitoli decisivi nella storia della critica novecentesca. In un momento in cui sembra che si faccia a gara nel denunciare malumori, sconcerti e disincanti, rileggere questa produzione può concretamente indicarci linee di ricerca – «fantasie di avvicinamento», per dirla con Zanzotto – tali da almeno approssimarci alla particolare «realtà», tutta tangibile ed esperibile, della letteratura. Perché se è vero che, come sempre Contini ha insegnato, lo stile non è altro che «il modo che un autore ha di conoscere le cose», si rivela esercizio quanto mai istruttivo capire con quale “stile” questi nostri maestri hanno riconosciuto i loro, di maestri: così lasciandoceli in eredità.

Autore

Andrea Cortellessa è nato nel 1968 a Roma, dove insegna Letterature comparate e Storia della critica all’Università di Roma Tre. Tra i suoi libri Le notti chiare erano tutte un’alba. Antologia di poeti italiani nella prima guerra mondiale (1998), Ungaretti (2000), La fisica del senso. Saggi e interventi su poeti italiani dal 1940 a oggi (2006) e Andrea Zanzotto (Laterza 2008). Per Le Lettere ha ideato e dirige la collana di testi italiani contemporanei fuoriformato (giunta nel giugno 2008 al suo quindicesimo titolo) e nel 2007 ha curato La furia dei venti contrari. Variazioni Amelia Rosselli. Collabora a «La Stampa» e a i suoi supplementi «Tuttolibri» e «Specchio +», nonché a «L’Indice dei libri del mese», «Poesia» e altre riviste. Fa parte del comitato di redazione del «verri» e collabora ai programmi culturali di RAI-Radio Tre.