R. De Felice

L'idea di Europa e l'unità d'Italia

Conversazioni radiofoniche

Collana: La Nuova Meridiana sezione "Storia", 2
2011, XL+174 (ristampa 2011) pp.
Temi: Storia
ISBN: 9788860873828

Edizione cartacea

  • Brossura € 16,00  € 15,20

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

Edizione digitale

Sinossi

A cura di Laila Cella ed Elisabetta MalantruccoIntroduzione di Paolo SimoncelliCon la collaborazione di RAI RADIOIl volume riporta una serie di conversazioni radiofoniche tenute nel 1960 dal giovane Renzo De Felice su L'idea d'Europa e su L'opinione pubblica internazionale e l'Unità d'Italia.A differenza di molti altri (e allora ben più qualificati) storici che si alternarono ai microfoni della radio per trasmissioni su temi già oggetto di loro precedenti studi, De Felice ancora lontano dall'insegnamento universitario, affronta in queste conversazioni temi che non avrebbe più affrontato nella sua vasta produzione storiografica, e che dunque costituiscono inediti giovanili, pregiati nella loro forma piana, divulgativa, diretta ad un pubblico ben più vasto dei lettori di riviste accademiche.Paolo Simoncelli nell'Introduzione lamenta polemicamente la malaugurata, casuale coincidenza di questa edizione con la retorica grancassa istituzionale del prossimo centocinquantenario dell'Unità; e ricorda l'itinerario del giovane De Felice alle prese, in quell'anno, con i problemi d'una difficile esistenza dopo essere uscito dal Pci nel 1956 ed aver abbandonato la storiografia gramsciana sul Risorgimento, utilizzata come corrosiva critica contro una tradizione risorgimentale politicamente e culturalmente coesiva dello "Stato borghese". Un mix di inediti e polemiche tra cultura e politica.

Autore

Renzo De Felice (1929-1996) è stato uno dei maggiori storici italiani dell’età contemporanea. I suoi interessi storiografici spaziano dalla storia dell’Italia napoleonica a quella dell’ebraismo, dalle ricerche sull’emigrazione a quelle sulla cultura politica italiana del Novecento, dagli studi sul dannunzianesimo a quelli sul fascismo. Tra i suoi lavori più significativi la grande biografia di Mussolini in più volumi.