Sinossi

Dopo una sintesi sulla storia e sulla evoluzione del fascismo il volume approfondisce l’apporto, soprattutto ideologico e culturale, alla costruzione dell’impalcatura giuridica del regime, del sindacalismo rivoluzionario alle cui idee Benito Mussolini fu personalmente molto vicino. Attenzione particolare è rivolta alle discussioni che si svolsero sul tema del corporativismo e che raggiunsero il culmine del convegno di studi corporativi di Ferrara dove esplose la tesi di Ugo Spirito della “corporazione proprietaria” accusata di filocomunismo. In conclusione le biografie intellettuali di Angelo Oliviero Olivetti e di Sergio Panunzio esemplificano in maniera emblematica le due anime del movimento sindacalista: quella organizzativa e quella intellettuale.Tg1 "Billy" del 5 dicembre 2010 - Intervista a Francesco Perfetti

Autore

Francesco Perfetti, professore ordinario di storia contemporanea e di storia delle relazioni internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche della Luiss-Guido Carli di Roma è anche capo del servizio storico del Ministero degli Affari Esteri. Direttore della rivista «Nuova Storia Contemporanea» è autore di numerosi libri fra i quali, nelle nostre edizioni, Assassinio di un filosofo. Anatomia di un omicidio politico (Premio Hemingway, Premio Tarquinia Cardarelli), Parola di Re (Premio Giosue Carducci-La Versiliana), La repubblica (anti)fascista. Falsi miti, mostri sacri, cattivi maestri e Parola di Re. Il diario segreto di Vittorio Emanuele.