J. Schoch

Con la velocità dell'estate

Collana: Pan narrativa, 57
2012, 106 pp.
Temi: Letteratura - narrativa
ISBN: 9788860874832

Edizione cartacea

  • Brossura € 14,00  € 13,30

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Traduzione di Silvia JulianiUna base militare dismessa dell'ex Germania Est, la baia di Stettino, edifici prefabbricati e guerre simulate. Un’infanzia trascorsa in un paese che è scomparso all’orizzonte della storia. Quali aspettative ha tradito l’esperimento del socialismo reale? Quali sogni restano per chi non ha potuto portare a termine quel progetto di nuovo stato e ne ha vissuto la dissoluzione? Con una lingua che si libera dai vincoli di una sintassi tradizionale e dà voce alle proprie congetture interiori, la narratrice cerca di riportare in vita la sorella perduta, di entrare nel suo mondo segreto, nella sua relazione amorosa immaginandola sullo sfondo di un suggestivo paesaggio della memoria fatto di boschi, vecchie caserme, edifici abbandonati. Con il “cemento delle parole” ricostruisce l’ultimo incontro con l'amante e indaga le ragioni di quella decisione tragica e irrevocabile, presa con la velocità dell’estate.

Autore

Julia Schoch è nata nel 1974 a Bad Saarow nell’ex Germania Est. Trasferitasi a Potsdam nel 1986, ha studiato romanistica e germanistica e ha soggiornato a Parigi, Bucarest e Kaliningrad. Nel 2001 esordisce con la raccolta di racconti Der Körper der Salamander che viene assai apprezzata dalla critica. Dal 2003 si dedica alla propria attività di scrittrice. Per le sue opere di narrativa ha ricevuto importanti riconoscimenti, quali il Premio Ingeborg Bachmann e il Premio Fredrich Hölderlin. Con la velocità dell'estate è rientrato nel 2009 nella short list del Premio della Fiera del Libro di Lipsia.