L. Chiara

La modernizzazione senza sviluppo

Messina a cento anni dal terremoto (1908-2008)

Collana: Saggi, 119
2012, 254, con illustrazioni b/n pp.
Temi: Letteratura - studi e testi
ISBN: 9788860875822

Edizione cartacea

  • Brossura € 22,00  € 20,90

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Presentazione di Dario LatellaPostfazione di Rosario BattagliaIl volume affronta il tema della modernizzazione e dello sviluppo assumendo come punto d’osservazione e d’analisi quello di un contesto urbano come Messina nel periodo compreso tra il 1908 e i giorni nostri. L’autore evidenzia come il processo di modernizzazione della società messinese e la sua transizione dal “vecchio” al “nuovo si sia svolto entro un quadro in cui né lo sviluppo economico ha avvantaggiato quello industriale, né la nascita degli strumenti moderni di rappresentanza politica e l’ampliarsi del processo di democratizzazione hanno modificato in maniera sensibile e sufficientemente estesa il rapporto tra il ceto politico e la comunità locale colmando le diseguaglianze sociali. La modernizzazione senza sviluppo di cui parla l’autore è imputabile dunque oltre che alla congiuntura economica più generale e ad uno squilibrio nella distribuzione dei diversi fattori della produzione, al “corto circuito” che si determina nella sfera dei rapporti di tipo istituzionale tra il “centro” e la “periferia” dello Stato nazionale.

Autore

Luigi Chiara è professore aggregato di Storia contemporanea nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Messina. Ha pubblicato e curato (anche insieme ad altri autori) diversi volumi tra cui Messina nell’Ottocento, Famiglie patrimoni attività (2002), Attività produttive e dinamiche socio-culturali in Sicilia in età moderna e contemporanea (2005), Mafia e legislazione antimafia. Storia, diritto, istituzioni (2009), L’irredentismo e l’Associazione In Pro dell’Italia Irredenta. I comitati di Calabria e Sicilia (2010).