Luca Tedesco

L'America a destra

L’antiamericanismo nella stampa neofascista dal Patto Atlantico alla Seconda Guerra del Golfo

Collana: Biblioteca di Nuova Storia Contemporanea, 64
2014, 108 pp.
Temi: Storia
ISBN: 9788860878311

Edizione cartacea

  • Brossura € 16,00  € 15,20

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il volume illustra le diverse anime dell'antiamericanismo neofascista italiano: da quello delle origini, in cui prevalenti sono l’intonazione nazional-patriottica e il rifiuto sdegnato del Trattato di Pace, a quello degli anni Sessanta e Settanta, quando il fascismo storico viene indicato come modello di nazionalismo «popolare» e «rivoluzionario» cui le ex colonie europee avrebbero dovuto ispirarsi per sfuggire agli imperialismi americano e sovietico.La Nuova Destra, invece, avrebbe inserito l'antiamericanismo in un più ampio discorso culturale antioccidentalista e antiuniversalista mentre la corrente giovanile rautiana degli anni Ottanta, nella battaglia volta a contendere alla sinistra i consensi nel mondo giovanile, si distinse nella delegittimazione dell’antiamericanismo del Pci, accusato di partecipare dello stesso humus culturale materialista e ‘sviluppista’ d'oltreoceano.In seguito, poi, al naufragio dell'antiamericanismo missino in occasione dell'adesione di Rauti all'intervento internazionale contro l'Iraq, quella bandiera, funzionale al discorso nazional-identitario, sarebbe divenuta appannaggio di cerchie e correnti politico-culturali sempre più ristrette.

Autore

Luca Tedesco, ricercatore confermato in Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre e docente Erasmus presso l’Interdisciplinary Centre for Historical Anthropology della Freie Universität di Berlino, ha già pubblicato diversi saggi sull’antiamericanismo neofascista in Italia su «Nuova Storia Contemporanea». Queste pagine si presentano allora come un lavoro d’assieme sul tema.