Zeffiro Ciuffoletti

La città capitale. Firenze prima, durante e dopo

Collana: Saggi, 144
2014, 220 pp.
Temi: Storia
ISBN: 9788860878717

Edizione cartacea

  • Brossura € 17,00  € 16,15

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Carlo Cattaneo ne La Città considerata come principio ideale delle istorie italiane, fece di Firenze e della sua storia il simbolo della città moderna e della civiltà: «Ciò che contraddistingue le città toscane e soprattutto Fiorenza è l’aver diffuso sino all’ultima plebe il senso del diritto e della dignità civile. Superarono in ciò anche l’antica Atene; la cui gentile cittadinanza aveva pur sempre il barbaro sottostrato della schiavitù». Sono parole del 1858, quando Firenze stava per assurgere a città-chiave del Risorgimento italiano, per poi diventare nel 1865, a quattro anni dalla nascita dello Stato Unitario, la capitale del nuovo Regno, così come aveva auspicato Massimo D’Azeglio già nel 1861.Quella della capitale fu un esperienza sconvolgente ma si inserì in una fase di intenso sviluppo della città che avrebbe cambiato il suo volto e fissato una nuova connotazione urbanistica che ha retto sino ai nostri giorni. Firenze raddoppiò la sua popolazione e diventò una città che senza rimpiangere il suo grande passato, ma anzi mitizzandolo divenne più moderna ed europea.Questo libro ricostruisce in ogni suo aspetto politico, urbanistico, culturale e sociale le vicende che precedettero e poi seguirono l’esperienza breve e straordinaria della città capitale.

Autore

Zeffiro Ciuffoletti è professore ordinario di Storia Contemporanea e insegna all’Università degli Studi di Firenze (SAGAS). Ha insegnato a lungo Storia del Risorgimento ed è membro dell’Accademia dei Georgofili. Vicepresidente della Società Toscana per la Storia del Risorgimento, ha fatto parte dei comitati scientifici nazionali per gli anniversari di Mazzini, Garibaldi, Ricasoli e Cavour. Si è occupato attraverso una estesa produzione di monografie, saggi e ricerche, della storia di Firenze e della Toscana. Insegna Storia dell’Italia contemporanea presso il Centro di Cultura per Stranieri dell’Università di Firenze. Fra le sue più recenti pubblicazioni si segnala il volume da lui curato, La soppressione delle corporazioni religiose e la liquidazione dell’asse ecclesiastico nell’Italia unita. Il caso toscano e le fonti archivistiche (2014) e Le artigiane della moda e la creatività femminile. Le esposizioni dei lavori femminili a Firenze, Parigi e Milano (1871-1890-1902-1906) (2014).