Sinossi

Alle tre Arabiae del mondo classico questo libro affianca e sovrappone un’Arabia brasilica. Da fine Ottocento migliaia di emigranti libanesi hanno percorso le coste brasiliane stabilendosi nei luoghi più reconditi di quell’immenso paese. La società brasiliana ha quindi acquisito, oltre ai vari sostrati europei, africani e indios, anche l’Oriente mediterraneo, il che ha da subito permesso di assistere alla nascita di una florida produzione letteraria. Sono relativamente numerosi gli scrittori appartenenti a questa comunità che ha raggiunto con i discendenti il numero considerevole di circa sei milioni di individui. A corollario e completamento di un’attenta analisi storica, sociologica e letteraria, Sismondini propone per la prima volta in Italia un florilegio antologico di testi brevi e peculiari dei più rappresentativi degli autori trattati: Milton Hatoum, Salim Miguel, Raduan Nassar, Michel Sleiman, Carlos Nejar, Waly Saloma?o.

Autore

Alberto Sismondini ha studiato a Genova e a Siena, dove ha conseguito un dottorato in Letteratura comparata e traduzione letteraria. È autore di saggi sulla letteratura brasiliana del Novecento, docente all’università di Coimbra e ricercatore del Centro de Literatura Portuguesa della stessa università.