Sinossi

Le conoscenze e l'uso delle sostanze psicotrope e allucinogene ricavate dalle piante accompagnano l'uomo sin dalle epoche più primitive; frutto di una completa immedesimazione con il mondo naturale, hanno costituito nell'evoluzione di ogni civiltà uno stadio di grande tensione magico-religiosa, rivelando tra l'altro una sorprendente capacità di intuire le proprietà "chimiche" delle diverse specie vegetali. Attraverso le cospicue tracce rimaste nel mito e nelle testimonianze storiche, questo saggio compie una organica e affascinante ricognizione sull'importanza e il significato che l'assunzione delle droghe ha avuto nel corso dei tempi e presso i vari popoli. Seguendo una prospettiva rigorosamente storico-scientifica, gli autori operano una distinzione tra l'oggetto delle loro indagini e il moderno ricorso agli stupefacenti, sia esso provocato da una banalizzazione consumistico-edonistica o,'all'opposto, da una rivalutazione in chiave alternativa come quella tentata negli anni Sessanta da "profeti dell'LSD" come Timothy Leary o William Burroughs e sottolineano quanto sia irrecuperabile e tutt'altro che paradisiaco quello "stato di natura" in cui le "uscite dal mondo" provocate dalla droga potevano realmente avere senso. In appendice uno schedario illustrato censisce le piante allucinogene più importanti e usate nel mondo, indicando per ognuna l'area di diffusione, il nome scientifico e le denominazioni locali, gli impieghi e i significati magico-religiosi, le modalità di assunzione, i principi attivi e gli effetti sulla mente. Presentazione di Giovanni Serpelloni.

Autori

Francesco Mari ed Elisabetta Bertol sono docenti di Tossicologia forense mentre Barbara Gualco è docente di Criminologia forense tutti presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze. Sono autori di numerosissime pubblicazioni scientifiche edite su riviste nazionali e internazionali nonché di testi inerenti la disciplina di loro specifica competenza. Per questa stessa casa editrice Francesco Mari ed Elisabetta Bertol hanno pubblicato nel 1996 Le piante magiche. Viaggio nel fantastico mondo delle droghe vegetali, nel 2001 Veleni. Intrighi e delitti nei secoli e nel 2007 Un giallo di quattro secoli fa. La morte di Francesco I de’ Medici e della sua sposa Bianca Cappello.

PHP_EOL

Francesco Mari ed Elisabetta Bertol sono docenti di Tossicologia forense mentre Barbara Gualco è docente di Criminologia forense tutti presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze. Sono autori di numerosissime pubblicazioni scientifiche edite su riviste nazionali e internazionali nonché di testi inerenti la disciplina di loro specifica competenza. Per questa stessa casa editrice Francesco Mari ed Elisabetta Bertol hanno pubblicato nel 1996 Le piante magiche. Viaggio nel fantastico mondo delle droghe vegetali, nel 2001 Veleni. Intrighi e delitti nei secoli e nel 2007 Un giallo di quattro secoli fa. La morte di Francesco I de’ Medici e della sua sposa Bianca Cappello.