Transizioni

Saggi di letteratura tedesca del Novecento (Lasker-Schüler, Aichinger, Bachmann, Haushofer, Mayröcker)

Collana: La Nuova Meridiana, 28
1997,
Temi: Letteratura - studi e testi
ISBN: 9788871663593

Edizione cartacea

  • Brossura € 19,00  € 18,05

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

«I cinque profili di scrittrici, riuniti in questo volume, ad eccezione del saggio su Ilse Aichinger, sono nati come ciclo di conferenze, coordinato da Maria Fancelli e teso a presentare al Lyceum di Firenze una cartografia letteraria al femminile del Novecento tedesco e austriaco.A rendere quasi d’obbligo il titolo del volume vi è la ineludibile presa d’atto che, nelle scrittrici analizzate, le transizioni sono la messa in scena di esperienze fondamentali che punteggiano la vita. Le donne hanno da sempre vissuto i momenti di passaggio come esperienze fondamentali, in ciò consapevolmente o inconsapevolmente guidate dalla gestazione e dal parto che sono i passaggi per eccellenza.[...] Per sigillare le molteplici transizioni compiute dalle scrittrici presentate in questo libro, resta da segnalare il percorso fra i generi letterari, oppure il loro repentino cambiamento: transizioni come continui traslochi nella mente, fissati sulla pagina. Transizioni come apprendistato per imparare a stare «in equilibrio su una corda sottile, traballante, ma purtuttavia di solidissimo acciaio».L’ultimo passaggio, infine, è una dedica: questo volume di settant’anni della letteratura tedesca del Novecento è offerto ai settant’anni di Giuseppe Bevilacqua, maestro ed insigne germanista, cui tutte le autrici sono legate come allieve, colleghe e amiche. è da lui che chi scrive ha ricevuto l’impulso di occuparsi della letteratura scritta da donne».dall’introduzione di Uta Treder