Roberto Ridolfi

Poesia in prosa

Scritti letterari di una vita

Collana: Saggi, 32
2002, XXXVIII-806 in 2 tomi indivisibili pp.
Temi: Letteratura - studi e testi
ISBN: 9788871666099

Edizione cartacea

  • Brossura € 39,00

    Non disponibile Non disponibile Non disponibile
Sinossi

Un'iniziativa singolarmente importante, questa, di riunire in un solo blocco gli scritti autobiografici di Roberto Ridolfi, il notissimo biografo di Gerolamo Savonarola, di Niccolò Machiavelli, di Francesco Guicciardini, ma ora riproposto da questi due volumi come narratore di vaglia. Scritti letterari di una vita, perché essi raccolgono la produzione di quasi una metà di secolo, dal 1956, quando (precedute da quella sorta di preistoria che fu L'orologio a pagine, del 1951) uscirono Le memorie di uno studioso, al 1989, quando andarono a stampa Gli ultimi elzeviri: scrivere senza vedere, attraverso le successive tappe costituite da Il libro dei sogni (del 1963), da La parte davanti (del 1967), da I ghiribizzi (del 1968), da I palinfraschi (del 1970), da Le cantafavole (del 1977), da L'acqua del Chianti (del 1981), da Addio alla Baronta (del 1985); ma anche, questi scritti letterari, di una vita, perché in queste poeticissime prose, quotidiane e tuttavia drammatiche, dal sapore dolcemente antico e, insieme, appassionatamente moderno, si rispecchia davvero l'intera vita di un uomo. Quello che ne esce è, se così si può dire, un vero e proprio "autoritratto in piedi", quello d'un uomo che valse la pena di conoscere a chi lo conobbe in vita, che vale, soprattutto ora, la pena di conoscere attraverso le sue pagine.

Autore

A Roberto Ridolfi (Firenze, 1899-1991), si devono, oltre a "La Vita di Girolamo Savonarola", le due fondamentali biografie di Machiavelli (1959) e di Guicciardini (1960), nonché varie edizioni critiche di testi del Rinascimento fiorentino. Raffinato prosatore, ha lasciato anche numerosi libri di memorie e di elzeviri.