R. Stopani

Guida ai percorsi della Via Francigena nell'Italia meridionale

Collana: Guide
2005, 106 pp.
Temi: Guide
ISBN: 9788871669007

Edizione cartacea

  • Brossura € 15,00  € 14,25

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

L’interesse per la via Francigena non si è mai spento: la più famosa strada italiana del Medioevo è da tempo al centro di numerosi studi e ricerche che tentano di ricostruirne gli antichi, affascinanti e in parte ancora misteriosi itinerari. Sulla base di nuove scoperte e di attestate fonti documentarie il volume si inserisce a efficace completamento della serie che ripercorre le tappe del millenario tracciato: oltre Roma la via Francigena proseguiva fino ai porti della Puglia, ove ci si imbarcava per la Terrasanta. Nel libro, insieme alla puntuale ricostruzione della genesi e delle vicende legate al tratto meridionale della via, si ripercorrono i vari itinerari del Sud - da Roma fino al termine della penisola salentina -, utilizzando quanto il territorio ha conservato dell’antica viabilità. Elementi dell’arredo stradale, testimonianze toponomastiche e insediamenti religiosi legati all’infrastruttura viaria (abbazie, chiese degli ordini ospitalieri) permettono così di formulare valide ipotesi sui tracciati che collegavano i principali luoghi di tappa della via Francigena del Sud.

Autore

Renato Stopani è autore di studi sulla via Francigena e sulle vie di pellegrinaggio del Medioevo che hanno riscosso molto successo. Ha pubblicato per le nostre edizioni: Le vie di pellegrinaggio nel Medioevo. Gli itinerari per Roma, Gerusalemme, Compostela (1991); La via Francigena del Sud. L’Appia Traiana nel Medioevo (1992); La via Francigena. Storia di una strada medievale (1998); Prima della Francigena. Itinerari romei nel “Regnum Langobardorum” (2000); Il “camino” italiano per Santiago de Compostela. Le fonti itinerarie di età medievale (2001), La storia che vive nel territorio (2004); Guida alla via Francigena (2008); Vie Romee: gli itinerari dei pellegrini nel Conatdo Fiorentino (2010).