Sinossi

Numerosi lavori degli ultimi anni hanno approfondito la conoscenza della ricezione della filosofia di Descartes, e tuttavia rimangono ancora alcune zone d’ombra da esplorare. Questo volume, che raccoglie dieci interventi presentati e discussi all’interno del Gruppo di ricerche sul cartesianismo operante presso la cattedra di Storia della filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”, si propone di mettere in luce alcuni nodi fondamentali per comprendere la complessa vicenda della fortuna del cartesianismo: le antinomie della dottrina del movimento nel pieno, la tentazione di letture materialistiche del dualismo, gli sviluppi di una teologia ‘cartesiana’ tra i seguaci di Descartes, la persistenza di impliciti riferimenti a teorie cartesiane persino in ambienti empiristici, la contrastata diffusione del cartesianismo nell’Italia del Settecento e nella cultura filosofica e scientifica britannica dell’Ottocento. Senza alcuna pretesa sistematica e senza voler imporre una veduta unitaria sulla fortuna di Descartes, i contributi qui raccolti offrono un apporto originale agli studi internazionali sul cartesianismo

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman","serif";}

Numerosi lavori degli ultimi anni hanno approfondito la conoscenza della ricezione della filosofia di Descartes, e tuttavia rimangono ancora alcune zone d’ombra da esplorare. Questo volume, che raccoglie dieci interventi presentati e discussi all’interno del Gruppo di ricerche sul cartesianismo operante presso la cattedra di Storia della filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”, si propone di mettere in luce alcuni nodi fondamentali per comprendere la complessa vicenda della fortuna del cartesianismo: le antinomie della dottrina del movimento nel pieno, la tentazione di letture materialistiche del dualismo, gli sviluppi di una teologia ‘cartesiana’ tra i seguaci di Descartes, la persistenza di impliciti riferimenti a teorie cartesiane persino in ambienti empiristici, la contrastata diffusione del cartesianismo nell’Italia del Settecento e nella cultura filosofica e scientifica britannica dell’Ottocento. Senza alcuna pretesa sistematica e senza voler imporre una veduta unitaria sulla fortuna di Descartes, i contributi qui raccolti offrono un apporto originale agli studi internazionali sul cartesianismo.

800x600

Normal 0

14

false false false

IT X-NONE X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

Autori

Carlo Borghero, professore ordinario di Storia della filosofia presso l’Università di Roma “La Sapienza”, si è occupato di vari aspetti delle filosofie sei-settecentesche, nonché della storia della storiografia filosofica. Tra le sue pubblicazioni: La certezza e la storia. Cartesianesimo, pirronismo e conoscenza storica (Angeli 1983), Les Cartésiens face à Newton. Philosophie, science et religion dans la première moitié du XVIIIe siècle (Brepols 2011), Interpretazioni, categorie, finzioni. Narrare la storia della filosofia (Le Lettere 2017). Con Le Lettere ha anche pubblicato insieme a Claudio Buccolini i volumi Dal cartesianismo all’illuminismo radicale (2010) e La ragione e le sue vie. Saperi e procedure di prova in età moderna (2015), e con Antonella Del Prete i volumi Immagini filosofiche e interpretazioni storiografiche del cartesianismo (2011) e L’uomo, il filosofo, le passioni (2016).

PHP_EOL

Anna Lisa Schino è professore aggregato di Storia della filosofia moderna presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Ha avuto responsabilità di coordinamento editoriale presso l’Istituto della Enciclopedia Italiana e ha condotto ricerche e pubblicato saggi sul libertinage érudit, sul pensiero politico del Seicento (con particolare riferimento alla storia del giusnaturalismo, a Hobbes e a Pufendorf) e sulla storia delle idee religiose tra tardo Rinascimento e prima modernità. Con Le Lettere ha pubblicato Battaglie libertine. La vita e le opere di Gabriel Naudé (2014).