Le segrete cose

Cento voci contemporanee per la «Commedia» di Dante

A cura di Francesco D'Isa, Edoardo Rialti

Collana: Pan
2021, 314 pp.
Temi: Letteratura - studi e testi
ISBN: 9788893662086

Edizione cartacea

  • Brossura € 20,00  € 19,00

    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi
  • Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine

Ogni grande opera letteraria è uno spazio nel quale incontrarsi, muoversi, scovare specchi che rivelano qualcosa del nostro stesso volto, nessi con parole, immagini e opere lontane nello spazio e nel tempo. È questa l’ambizione della presente edizione della Commedia, nata online sulla rivista «L’Indiscreto» e che, a settecento anni dalla morte del più grande poeta italiano, ha deciso di celebrarlo con un grande commento collettivo, coinvolgendo altrettante personalità del mondo della cultura quanti sono i canti danteschi. Un vasto progetto che fonde la tradizione alta e antica dell’esegesi pubblica, che risale fino a Boccaccio nella stessa Firenze medievale, con le nuove possibilità della divulgazione culturale in rete. A farci varcare la soglia sinistra dell’Inferno, a riconsegnarci sotto luce nuova Beatrice e Farinata, Ugolino e Satana sono stavolta fumettiste, registe cinematografiche, narratori pulp, filologi, studiose di folklore e filosofi, linguiste e scrittori fantasy. I diavoli di Malebolge incontrano la comicità cinematografica, i suicidi si riflettono nella lama di Mishima, i traditori della patria assumono una nuova prospettiva ribaltata. Ancora una volta, la forza di quel primo verso dantesco si palesa in tutta la sua inquietante e commovente verità. Questo è il cammino della nostra vita, di tutti e ciascuno, ieri come oggi.

Indice

INDICE
Introduzione di Edoardo Rialti
Maria Zambrano, George Steiner, Giovanni boccaccio, L’anima si è destata
Canto I
Michela Murgia, Il femminile come vetta, il maschile come abisso
Canto II
Loredana Lipperini, La continuazione della pura assenza
Canto III
Ilaria Gaspari, Quel pallore in cui riconoscersi
Canto IV
Paola Barbato, Qualcosa ci solleva
Canto V
Vanni Santoni, Non solo specchio: la marmaglia dei golosi
Canto VI
Guido Vitiello, Chi ride ultimo?
Canto VII
Andrea Zandomeneghi, L’Ira conceduta ai Santi
Canto VIII
Sara Mazzini, Vivere è facile a occhi chiusi
Canto IX
Riccardo Bruscagli, Magia trasformatrice
Canto X
FranceSco d’Isa, Capovolgere il peccato
Canto XI
Matteo Strukul, Immersi nel sangue fino agli occhi
Canto XII
Pietrangelo Buttafuoco, Nell’eleganza del rito, dire no
Canto XIII
Alberto Prunetti, Nel cerchio dei bestemmiatori ’un si bestemmia, maremmamaiala!
Canto XIV
Edoardo Rialti, Ogni amore è memoria dell’esilio
Canto XV
Gabriele Merlini, Come squali ultraterreni<(i>
Canto XVI
FranceSco Ammannati, Vendere il giorno e la notte
Canto XVII
Chiara Tagliaferri, Uccidere il desiderio: ruffiani, seduttori e cortigiane
Roberto Recchioni, Anticipare e definire la comicità
Canto XVIII
Cristiana Simonelli, La vostra avarizia il mondo attrista
Canto XIX
Francesca Matteoni, «Qui vive la pietà quand’è ben morta» La ragione del dialogo, la magia dei corpi
Canto XX
Licia Troisi, Una gustosa genia di nomi: I Diavoli e Barattieri
Canto XXI
Federico Grazzini, La bolgia dei politici e dei direttori artistici
Canto XXII
Emanuele Rimoli, Filtrare il moscerino, ingoiare il cammello
Canto XXIII
Alessandro Raveggi, Vanni Fucci ladro mai
Canto XXIV
Federico di vita, Un abisso di possibilità Commento psichedelico a Inferno XXV
Canto XXV Tommaso Ragno, Il sermone del fuoco
Canto XXVI
Giuliano Ferrara, Le cose si complicano I consiglieri fraudolenti
Canto XXVII
Gregorio Magini, Sangue disperso, corpi smontati Il trauma della separazione in Inferno XXVIII
Canto XXVIII
Claudia Durastanti, «Brama e nodo, sempre insieme»
I Falsari di Inferno XXIX

Canto XXIX
Vanessa Roghi, «Oro e Stagno» Commento in filastrocca a Inferno XXX
Canto XXX
Andrea Cassini, Un Canto Verticale. I Giganti di Inferno XXXI
Canto XXXI
Jonathan Bazzi, Come se nessuno avesse parlato I traditori della patria di Inferno XXXII
Canto XXXII
Giordano Tedoldi, Il Cranio e la Terra Il Conte Ugolino
in Inferno XXXIII
Canto XXXIII
Liliana Cavani, Un’Etica Indelebile Satana e il fondo dell’Inferno
Canto XXXIV
Gli Autori

Recensioni