Filippo Sala

Cantautori di frontiera

viaggiatori anomali tra musica, parole e spiritualità

Collana: Saggi, 181
2022, 269 pp.
Temi: Musica e Spettacolo
ISBN: 9788893663342

Edizione cartacea

  • Brossura € 19,00  € 18,05

    Preordina Preordina Preordina
Sinossi

Cantautori di Frontiera inizia da una celebra frase di John Lennon e attraversa la grande avventura della canzone d’autore italiana. Negli anni Sessanta, mentre i Beatles da icone diventano definitamente divinità pop, in Italia nasce la canzone d’autore con il suo nuovo e rivoluzionario linguaggio che stravolgerà per sempre non solo la musica italiana ma anche il modo di raccontare il rapporto con Dio e il trascendente: i segnali di vita di Franco Battiato, le radici di Francesco Guccini, lo sguardo sugli ultimi di Fabrizio De André, l’equilibrismo di Zucchero Fornaciari tra diavolo e acqua santa. Quattro ritratti di cantautori che sospesi tra musica, letteratura e spiritualità hanno percorso quasi sei decenni della nostra storia sociale. A conclusione di questo viaggio una bonus track: un’intervista inedita ai Nomadi conferma che quantomeno nella musica rock, più di cinquant’anni dopo, Dio non è ancora morto.

Autore

Filippo Sala è laureato in Linguaggi dei Media all’Università Cattolica di Milano, ateneo con cui collabora con lezioni sul rapporto tra musica, letteratura e spiritualità nei corsi di Italiano per la Comunicazione e Beni Culturali. Alla sua professione di Art Director presso una multinazionale nel settore della cosmetica, ha affiancato la sua grande passione per la musica e per le culture giovanili. Cantautore, dagli Novanta a oggi ha suonato con Skiantos, Statuto e Nomadi. Studioso del fenomeno Beatles, è attualmente impegnato con la sua band, il Milanestrone, nella divulgazione e rinnovamento del dialetto milanese attraverso rassegne, concerti e spettacoli di teatro canzone.